SAN FROTTOLA, PATRONO DEI BUGIARDI.

di Raffaele Lisco.

E’ arrivato il momento di avvisare Bergoglio che il calendario va aggiornato con le new entry…

Tra pochi mesi si concluderà l’esperienza politica di Dario Raùgna come sindaco di Grado e a meno di un clamoroso delirio collettivo, del nostro “statista” e la sua Armata Brancaleone, non rimarrà che uno spiacevole ricordo da tramandare alle generazioni future.

Conoscendo la brama di protagonismo del soggetto, informato sulla sua patologia acuta che lo porta a tentarle tutte pur di non tornare alla primordiale occupazione di spelapatate extracomunitario e dato per confermato il bisogno estremo di non volersi mai più preoccupare di mettere insieme il pranzo con la cena, al nostro furbetto lagunare non resta che riciclarsi come esponente del Clero.

Sfruttando le comode sponde offerte dai dipendenti di Dio presenti sull’isola, al dichiarato ateo “agnostico” (sempre pronto a baciare anelli vescovili <e non> pur di ingraziarsi chiunque serva ai suoi scopi), il rapido riciclo a “Beato” non dovrebbe tornargli difficile.

Occupata la casella di San Dario Martire (già festeggiato il 19 dicembre) ed esclusa la possibilità di beatificare il cognome Raùgna, al nostro voltagabbana della qualunque non rimangono molte possibilità per trovare un nickname decente da presentare ai Sacri Uffizi, per ottenere l’imprimatur ecclesiastico.

Confermata l’esagerata stima nei confronti di chi tanto si è dimostrato riconoscente nei miei confronti (…), la benevolenza verso chi ha restituito con gli interessi tutto l’impegno che ho profuso “illo tempore” per fargli incassare un minimo di considerazione popolare e pronto a pagare il mio debito a saldo di colui non ha atteso nemmeno un minuto, appena eletto, per offrirmi importanti incarichi professionali all’interno della comunità condivisa, ho pensato di mettere al suo servizio la mia fantasia, ancora una volta, per offrirgli la soluzione al suo problema.

Avrei pensato di suggerire il nome di SAN FROTTOLA, beato da festeggiare il 25 aprile in concomitanza con la Festa della Liberazione (…), in modo da unire la doppia ricorrenza(per i gradesi e non…), nella speciale celebrazione del Santo Protettore dei Bugiardi

Il “santino” che illustra questa mia esortazione a sottoscrivere la speciale petizione, lanciata da GradoSpia da inviare al Vaticano, è l’immagine ufficiale del Santo dedicato alla figura del nostro Nuovo Patrono dell’isola, atteso che i S.S. Ermacora e Fortunato dobbiamo già condividerli con mezzo Friuli…

Visto che ai gradesi hanno già fregato la terra, il mare, la salsedine e, presto, perfino la spiaggia (…), prima che Aquileia si annetta anche la Madonna di Barbana, facciamoci furbi e costruiamo un Santo tutto nostro.

SAN FROTTOLA, con la faccia di Bellodezzzia, state sicuri che non se lo piglia nessun altro

Amen.

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

 

 

 

 

 

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.