COPIONI, NON FATE PRIMA AD ASSUMERMI?…

di Raffaele Lisco.

Invece di perdere tempo a copiare il mio lavoro, non fareste prima ad assumermi?…

Ormai sono quasi dieci anni che “regalo” i miei lavori al quotidiano Il Piccolo, a molti colleghi (venuti prima e dopo di me) per fare “informazione” e, soprattutto, alle ultime tre amministrazioni elette nel Comune di Grado. Sorvoliamo, poi, sulla marea di candidati (comunali e regionali) che hanno “usato” il sottoscritto per vincere

E’ diventata una costante, anche abbastanza fastidiosa, quella di leggere regolarmente sul quotidiano locale (Il Piccolo – ndr) entro le 48 ore successive,  quello che scrivo su questo blog in anteprima. Tutte ma proprio tutte le notizie faticosamente ottenute grazie alla mia rete di spie dislocate ovunque, finiscono (con la regolarità di una tassa) sulla Cronaca di Grado del quotidiano Il Piccolo, a firma di quel simpaticone del “bravo giornalista” cav. Antonio Boemo.

Solo in quest’ultima settimana, mi sono visto “copiaincollare” dal “prestigioso” quotidiano, le notizie relative alla delibera sulla Clinica S.Eufemia, sul Pontile d’oro del Porto Mandracchio e sulle fughe dei dirigenti Venier e De Rosa. Direi che ce ne sia abbastanza per chiedere, alla Redazione di Monfalcone de Il Piccolo, di prendere in esame la possibilità di pagare il mio lavoro. Magari poco ma sempre meglio che niente…

Un’altra categoria di “fenomeni” per i quali si rende obbligatoria la “spinta motivazionale”, a mezzo stampa, del “lurido diffamatore” (…), continua a essere quella delle amministrazioni politiche locali ma anche provinciali e regionali.

Pur “orgoglione” della stima professionale della quale mi onorano politici di vario livello (pur evitandomi “ufficialmente” come un appestato) sarebbe ancora più piacevole se, ogni tanto, qualcuno dei miei “committenti” si ricordasse di restituire il favore (…). Presentarsi a casa degli amici “mani scorlando” (a “mani vuote”, come diciamo sull’isola…), non nobilita gli “elevati”. Sia professionalmente che personalmente…

A parte l’uso esagerato dell’utile idiota, come megafono sostituto degli “originali”, anche il prendere spunto dal sottoscritto per rimediare alle figure da cioccolatai conseguenti ai miei articoli (…), andrebbe ricompensato col minimo sindacale o, quanto meno, con i dovuti pubblici ringraziamenti. Un esempio? L’articolo di ieri sul sindaco di Lignano Fanotto e la lesta replica di Raùgna postata su facebook in meno di sei ore,  pregna di “faremo”, “attueremo” e “agevoleremo”. Emo, emo, emo…(vedi foto articolo).

Vorrei umilmente segnalare ai suddetti, che fossero “stampa ufficiale” o “governatori” della qualunque, che anche se la gggggente non brilla per intelligenza acuta (soprattutto quelli che perdono tempo a leggermi…), è tuttavia provato che chi arriva primo sulla notizia, normalmente, ne resta l’autore, lo scopritore, il suggeritore e a poco serve bullarsi rubacchiando il lavoro altrui.

Nel remoto caso in cui qualcuno dei plagianti non autorizzati (in fondo ai miei articoli c’è scritto chiaramente “riproduzione riservata”…) fosse colpito da catarsi etica e si decidesse a premiare l’Autore dei suggerimenti che ispirano le azioni “a rimediare”, resto a disposizione per il numero di IBAN e/o eventuali proposte di “matrimonio”, anche contro natura, purchè retribuite.

Brutta cosa l’invidia, vero giornalisti e politichini dalla poca fantasia?

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

 

 

 

Related posts

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.