ELEZIONI DI GRADO – DELBELLO & MEDEOT…

di Raffaele Lisco.

Situazione “liquida”, in entrambi gli schieramenti in campo, per la conquista del governo gradese.

Stiamo velocemente entrando nel “vivo” della campagna elettorale, per la conquista del Municipio di Grado per i prossimi cinque anni. Pur obbligati a partecipare ad una competizione “ridotta” per motivi sanitari, i vari posizionamenti politici, evidenziano clamorosi “cambi di casacca”.

Per esempio, le ultimissime “ciacòle” in transito per le cube del Castrum gradese, segnalano l’incontro clandestino nel suo locale sito in pineta, tra il Consigliere d’opposizione Maurizio Delbello e il sindaco Dario Raùgna, appuntamento propedeutico a un sussurrato “apparentamento” tra l’ex referente del centro destra Delbello e il candidato sindaco della sinistra.

Oppure, le voci che danno per “confermata” la candidatura di Elisabetta Medeot a sindaco di Grado come “terza scelta”, naturalmente sotto la regia del sottoscritto e con ben due liste di candidati già pronte, Liste Civiche, da opporre all’imposizione partitica di destra e sinistra.

Atteso il solito coinvolgimento (virtuale) dello Spione Capo, in qualsiasi azione politica targata Grado (…), posso SMENTIRE pubblicamente il mio interesse a partecipare all’imminente competizione per la poltrona di sindaco isolano. Sia DIRETTAMENTE che INDIRETTAMENTE (…), ho già dato anche troppo di me stesso, del mio tempo e del mio impegno a questo paese, quindi lascio a “quelli bravi” il difficile compito di andare avanti…

Come molti di voi già sanno, sono impegnato a prestare la mia modesta opera, per progetti che ritengo di maggior soddisfazione, collaboro con profili più importanti, rispetto al panorama isolano (…) e, pur dovendo comunque interessarmi al mio territorio, non intendo far parte della costruenda nuova amministrazione, alla quale auguro buon lavoro.

Se la dott.ssa Elisabetta Medeot volesse (condizionale) continuare il suo impegno politico nella coalizione di Claudio Kovatsch (non credo in quella di Raùgna…), oppure scendere in campo da protagonista antagonista, sarà solamente una sua decisione, che nulla avrà a che vedere col presente e futuro professionale politico di chi vi scrive.

Innegabile la mia “vicinanza” morale, con chi ha combattuto con me in vittoriose battaglie passate; impossibile non mantenere un occhio di riguardo per le tante esperienze vissute assieme, contro questa catastrofica amministrazione (migranti, opposizione ecc.) ma, detto questo, la raggiunta maturità della TurboNana©, permette il “distacco” dallo Zio “sgradito” (ufficialmente…) a tutto il mondo politico locale, provinciale e regionale.

Da qui al 10 e 11 ottobre, domenica e lunedì confermati per l’esercizio del voto amministrativo, ne vedremo ancora delle belle. Ci sarà gente che viene e gente che va, qualcuno sbatterà la porta e qualcun’altro sarà pronto a rubargli il posto. I “colpi bassi” saranno l’arma con la quale, sia a destra che a sinistra, i contendenti si sfideranno a duello nella pubblica piazza.

Concedetemi il lusso di “guardarvi dall’alto”, commentare in assoluta libertà e indifferenza, lo stato di avanzamento dei lavori e, come qualunque semplice cittadino, decidere a chi andrà il mio voto. In fondo, una leggera “impronta” del sottoscritto, resterà agli atti anche questa volta, magari non in Municipio ma altrove…

Naturalmente, vi terrò aggiornati sulle informazioni “pubblicabili”, tenendo per me quello che si deciderà del vostro futuro, nelle “segrete stanze”, cioè NON a Grado…

(…to be continued…)

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

 

Related posts