PRIMARIE MONFALCONE: VINCE CRISTIANA MORSOLIN.

di Raffaele Lisco.

Elezioni Primarie della sinistra a Monfalcone: vince Cristiana Morsolin.

Sabato 15 gennaio, si sono tenute le Elezioni Primarie della sinistra Monfalconese, per decidere il nome del candidato che sfiderà l’uscente (e rientrante)  sindaca della Lega, Anna Maria Cisint.

I pretendenti al titolo erano Riccardo Cattarini, Cristiana Morsolin e Davide Strukelj.

Tra tutti e tre, si sono spartiti la scarsa somma totale di 627 votanti, cifra che non scalda il cuore “partecipativo” dei sostenitori della sinistra Isontina, soprattutto considerando che al voto erano ammessi anche i residenti cittadini del Bangladesh.

Prima nella competizione interna, è risultata la rappresentante de La Sinistra Cristiana Morsolin, grazie alle 255 preferenze incassate, solamente 12 in più dell’annunciato vincitore Riccardo Cattarini, candidato sostenuto dal Partito Democratico che ne ha prese 243. Per Davide Strukelj, il totale si è fermato a 111 voti a suo nome.

Questo risultato decreta, innanzitutto, la pochezza partecipativa della sinistra monfalconese, considerando che gli abitanti censiti al 2021 sono circa 30.000 (29.233 – ndr), la quota di 627 votanti alle Primarie, dimostra palesemente lo scarso interesse locale dei residenti di Monfalcone.

Nel dettaglio, sorprende la sconfitta, seppur di misura, di quello che (personalmente) avevo dato per vincente, ovvero l’avv. Riccardo Cattarini, esponente del partito maggioritario della sinistra regionale. Evidentemente, anche in questa occasione, il PD locale non ha saputo sfruttare il suo potere comunale, provinciale e regionale, franando ancora più in basso nella raccolta del consenso e, per Moretti e Shaurli, uscendone molto male

Sul risultato ottenuto da Davide Strukelj non commento, attesa la mia scarsa conoscenza del soggetto, mancanza per la quale faccio ammenda, anche se la sua esclusione dai giochi politici locali non provocherà alcuna conseguenza menzionabile.

Dunque, ha vinto Cristiana Morsolin, la rappresentante della Sinistra – Sinistra, colei che ha corso con la squadra degli ex SEL (Gratton, Polo, Reverdito, ecc.), ovvero quelli cacciati” dai gradesi (…), il supporto della parte “avanzata” delle Sardine (Ilaria Cecot) e il resto del gruppo integralista, figlio di una sinistra comunista senza se e senza ma.

Credo non ci voglia una laurea in Politologia (io ce l’ho…), per prevedere una “passeggiata di salute” per la destra di Anna Maria Cisint, alle prossime elezioni amministrative della primavera 2022. Anche se per “scaramanzia” i suoi mi malediranno, difficile contestare la mia previsione.

Comunque, auguro buon lavoro a Cristiana Morsolin, complimentandomi per la vittoria della sua prima battaglia, soddisfatto che (almeno) la competizione si svolgerà tra due belle donne e non tra vecchi maschi imbruttiti.

Per me, noto maschilista senza vergogna, vecchio maiale che apprezza una donna prima “per le tette” e dopo “per l’intelligenza” (…), questa situazione non può che far piacere…

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

 

Related posts