EDITORIALE – LIGNANO NON SI FERMA, GRADO NEMMENO PARTE.

di Raffaele Lisco.

Estate 2022: Lignano non si ferma. Grado deve ancora capire dove andare…

Gli amici di Lignano (UD) mi hanno spedito il file contenente il Cartellone degli eventi in programma da subito, anzi, già iniziato (…) fino alla data di fine stagione estiva 2022.

Sono già partiti con la Festa delle Cape, gustosa mangiatoia popolare creata per i golosi delle specie di molluschi ittici che prosperano sui nostri litorali (aperto il 5/6 e 12/13 marzo), inizio ben studiato per attrarre gente nei primi due fine settimana del mese.

Da qui fino al 15/16 ottobre, “doppietta” riservata allo svolgimento del “Gran Prix Triathlon”, data di chiusura estiva, come riportato dal manifesto promozionale già a disposizione degli imprenditori di Lignano (vedi foto sotto) è stata annunciata UFFICIALMENTE una Stagione Promozionale ricchissima di eventi di alta qualità, un mix intelligente di cultura, musica, sport e arte.

Per chi sceglierà l’avversaria (turistica) di Grado, l’offerta proposta dal Comune e dagli altri stakeholders che gestiscono il turismo locale, conferma (anche per quest’anno) lo sforzo pubblico della comunità lignanese di continuare a offrire un prodotto di Prima Scelta ai propri potenziali ospiti.

I concerti di Cesare Cremonini, Måneskin, Jovanotti col suo collaudatissimo “Jova Beach” e la festa con i tipi del DeeJay Ten.  Gli eventi sportivi dedicati ai malati di motori (36° Biker Fest), le sfide tra IronMen “cazzuti” (Gran Prix Triathlon e Triathlon Week End) e  il richiamo per palestrati abbronzati (Meeting Internazionale di Atletica Leggera).

Oppure, per la gioia dei “ciclisti” l’Italian Bike Week e la Lignano Bike Marathon, la finale della Coppa Europa di Beach Rugby per Club, l’Acquatic Runner e la meno impegnativa Corsa delle Rose.

Difficile non citare l’Air Show delle Frecce Tricolori in luglio, la Serata della Moda e il grande spazio lasciato alla Cultura col celeberrimo Premio Hemingway, il Tree & Green Destination Forum e tutte le altre iniziative “minori” che tralascio per brevità.

Insomma, a Lignano sono già pronti.

Come ben comunicato nello Slogan Promozionale: “Lignano Non si ferma”, al posto degli “annunci” degli arrampicatori sui vetri (professionisti), presenta il suo programma estivo, già iniziato, con ottima anticipazione.

Grado, purtroppo, nonostante il “Dream Team dei Kompetenti, non solo deve ancora “partire” ma nemmeno sa dove “andare”.

Per gli imprenditori graisani, il Palinsenso Promozionale che dovrebbe uscire in contemporanea con Lignano (…), è ancora buio assoluto, escluso l’annuncio dello scontato Air Show (fine agosto) del Triathlon “amico” e poco impattanti minori “festicciole paesane” di contorno.

Nessun comunicato ufficiale, da parte del Comune e del suo “scoppiettante” assessore al turismo (Borsatti – ndr). Silenzio pure dal Consorzio “complice” e dallo “scadente” (in scadenza) Alessandro Lovato, A.U. della Grado Impianti TuristiciImmancabili solo i soliti “redazionali” pubblicati su Il Piccolo, notizie che contano come una “comparsata a Taipana” (sic!) di Bonaldo

Del resto, una località turistica che a meno di un mese dalla scadenza di mandato della dirigenza della sua principale Azienda Turistica, la G.I.T. S.p.A., ancora non conosce la composizione del prossimo board di comando, non può certo creare stupore per la sua dimostrata incapacità di programmazione…

I fatti parlano chiaro e le chiacchiere stanno a zero.

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

Related posts