“GRADO 130” – LA PROMOZIONE GRADESE E’ AL COMPLETO…

di Raffaele Lisco.

La RegioneFVG, ha scelto di destinare un “diluvio di contributi”, a favore della promozione turistica di Grado…

Il Consigliere Regionale della Lega e Presidente della V Commissione, Diego Bernardis, affida sua nota stampa all’Agenzia Regionale per informare gli elettori (sarà candidato al Comune di Gorizia per le prossime elezioni) sull’approvazione della sostanziosa cifra di 2,2 milioni di euro, posta stanziata per finanziare 84 richieste di erogazioni pubbliche rientranti nella Graduatoria dei Contributi.

Ottima iniziativa che vede come “Paperone” l’Isontino al quale (curiosamente) va la posta maggiore. 320 mila euro ai richiedenti autorizzati siti nella Provincia di Gorizia, con una media di 25 mila euro di finanziamento regionale a evento. Si spazia dal “XIX Festival internazionale di chitarra Progetto Mercatali”, all’Associazione corale goriziana Seghizzi. Dal “Festival urbano multimediale In\Visible Cities”, al “32° Festival internazionale Castello di Gorizia”.

Grazie alle “buone note” che il sindaco di Grado, dott. Klaudio Kovatsch accumula con pazienza (…), sugli oltre “duemiglioni di euri” che il puntuale Bernardis ci ricorda essere una “marchetta” regionale, per il Comune di Grado arriva la roboante cifra di 27 mila (ventisettemila) euro concessi all’Associazione Grado Viva, per realizzare il suo “Festival Musica a 4 Stelle”, se non ricordo male una produzione Giorgio Tortora. E basta.

Ringrazio, a nome dei graisàni, l’amico dell’Isola Diego Bernardis per il contributo concesso, tuttavia, mi domando se questa resterà la cifra omni comprensiva che la Regione ha stanziato per la promozione a Grado degli Eventi dal Vivo per l’anno 2022.

Confidando nella speranza di essermi perso per strada altri mille mila “miglioni”, soldoni sbianchettati da altri bilanci e spostati a favore della Promozione Turistica Gradese (…), per il momento mi tengo la convinzione che la principale fonte di finanziamento pubblico, nel merito, arriverà ancora dal saccheggio della Tassa di Soggiorno.

Ventisettemila euro su due milioni e spiccioli sembrerebbero pochini ma, probabilmente, il resto del bottino è nascosto nei cassetti del Consorzio Grado Turismo, il quale, in “concerto” con l’assessore al turismo Borsatti, (come per «Grado Festival – Ospiti a loro Spese»…), ci vuole fare un altro scherzo per sorprenderci meglio. Dopo.

Per fortuna non mi sono bevuto la storiella dell’Amministrazione Kompetente, supercazzola venduta esibendo il cartonato del “Bravo Ragioniere” con i capelli bianchi. La narrazione del Nuovo Nonno Nanni da Tavagnàc, Der Kommissar circondato dai “risorti” di tutte le battaglie condominiali gradesi. Oltre, non sono mai andati, per fortuna.

Umiliante il paragone tra “una a caso” che, per raggiungere la Beatificazione Urbi et Orbi nel “suo” Comune (Monfalcone – ndr), quando telefona al “Presidente” non spreca nemmeno il gettone per chiedere (e ottenere) cifre al di sotto del mezzo milione

Anche considerando l’evidente differenza che c’è tra una Milfona ancora “corvina” (…), sgaia, furrrrrba come una volpe e provvista di palle ferree che nasconde, come fanno i Kattoy in Thailandia (…) e un furlàn sceso con la piena, illuso di conoscere gli isolani solo perchè si è comprato il “quartierino” (la signora K., però, preferisce Lignano…), non si spiega come mai il nostro sindaco non raccolga quanto spacciato per già acquisito

Poi, con calma, aspetteremo che i “kompetenti” ci spieghino cosa, quando e dove si “suonerà” (per 27 mila euro) al Festival Musica a 4 Stelle.

®RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Related posts