EDITORIALE – LA “QUARTA REPUBBLICA” E’ ARRIVATA…

di Raffaele Lisco.

Un’altra tacca sul calcio della nostra pistola: la politica si squaglia.

In verità ci avevamo sperato, ma non siamo mai stati totalmente sicuri che il Magma della Politica Italiana sarebbe riuscito a rigenerarsi, senza pagare il prezzo dovuto alla serie infinita di errori fondamentali prodotti da una Società talmente rammollita da non far paura a nessuno

Da questo Blog “diffamatorio” (…) avevamo “profetizzato” il suicidio di una classe politica ormai diretta verso il baratro, anticipo di uno “sfoltimento” degli “eletti” alla mangiatoia dovuto a cause di forza maggiore: quando il pascolo si restringe, solo i più forti hanno accesso all’erba.

Per dimostrare al popolino tutta la propria “Democrazia”, i nostri “onorabili” furbacchioni sono riusciti a ridurre i “posti a tavola” disponibili, dimenticandosi, però, di tenere presente che i primi a rimanere “in piedi” fuori dal Ristorante Italia, sarebbero stati i meno “scafati” e i nuovi del “mestiere”.

Ora, con qualche mese d’anticipo, siamo arrivati ai titoli di coda di un pessimo film di cui siamo stati obbligati alla visione. Al posto dei popcorn e megacoca, ci hanno corroborato a dosi di “vaccino” e ammutoliti con la mascherina. La conseguenza politica è che perfino i meno svegli iniziano a comprendere  che, al posto della bouvette li stanno aspettando l’officina, il campo, il call center e, volendo, le gradinate dello stadio Maradona

Qualcuno, finita la liquidazione, benedirà il “reddito di cittadinanza”

Anche “quelli che contano”, commedianti consumati sulla scena da sempre, i padri, nonni e bisnonni del Compromesso Italiano, stanno nasando l’arrivo della Quarta Repubblica e devono ingegnarsi per rimanere ammessi nel Ristorante Italiano, mantenendo il tavolo riservato.

Stanno saltando tutte le “marcature”, il “si salvi chi può” è diventato priorità assoluta dentro quel sottobosco di leccapiedi che, come un “falso nueve” nel calcio, gioca tra le linee avversarie lontano dalle marcature.

Fuori dal Palazzo, nel mondo reale, da nessuna parte ti regalano paghe mensili da nababbo, privilegi assortiti, priorità assolute sugli altri comuni mortali e la celebrità mediatica che tanto fa sentire “signora” la Moglie di un Vip…

La guèra è guèra (Alberto Sordi – Cit.) e solo i più deboli si fanno prendere dagli scrupoli, dimenticando che dove nuotano gli squali, una piccola ferita diventa mortale. Si faranno molto male, armati e cazzuti l’uno contro l’altro. I “garantiti” sono poche decine di unità, per tutti gli altri è finita la festa e le possibilità del “colpo di culo” diventano praticamente inesistenti

Noi di GradoSpia.it, sicuramente non resteremo soli ad “aspettare”, seduti sulla riva del fiume

Dopo anni di “ingoi”, ogni giorno conteremo la decimazione dei Trombati Insospettabili, la scomparsa degli “onorabili” che ci hanno fatto mangiare veleno, ben coperti da un impunità maleodorante e vigliacca.

Rilassati & Irrispettosi, non ci priveremo della soddisfazione di ricordare agli “ex” ritornati sulla terra (…), quanta fatica si faccia per guadagnare un decimo del loro “fu” bonifico mensile, pagarsi il biglietto e prenotare la visita ospedaliera con gli stessi diritti di Nonna Pina

Tra pochi mesi, dopo aver votato un altro nulla (…), conteremo i sopravvissuti. Viva la Quarta Repubblica.

®Riproduzione Riservata.

 

 

 

 

 

Related posts