16 C
New York
martedì, Aprile 23, 2024

Buy now

Andrea Giambruno stizzito contro il ministro della sanità tedesco: bordata in diretta tv!

Andrea Giambruno, noto conduttore televisivo e giornalista, ha deciso di attaccare duramente il ministro della sanità tedesco, Karl Lauterbach, che si era lamentato delle alte temperature in Italia. Come riportato da TvBlog, Giambruno, nel suo programma Diario del Giorno su Rete4, non ha risparmiato parole contro il ministro, suggerendo sarcasticamente che se non gli piaceva il caldo in Italia, sarebbe stato meglio rimanere a casa sua, nella Foresta Nera.

Andrea Giambruno sbotta in tv: l’attacco al ministro tedesco Lauterbach

Le dichiarazioni di Lauterbach sul caldo estremo in Italia sono finite negli ultimi giorni al centro dell’attenzione, e Andrea Giambruno non ha esitato a criticarle apertamente. Nel corso del suo programma, ha sottolineato l’invadenza dei tedeschi nel voler insegnare agli italiani come vivere. E, in particolare, ha criticato il ministro della sanità tedesco per le sue dichiarazioni sul caldo torrido che si sta respirando in questo periodo nel nostro Paese.

Tuttavia le parole del conduttore di Rete4 non sono affatto passate inosservate, soprattutto considerando che è anche il compagno del presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

La furia del conduttore: “Se non ti sta bene stai a casa tua!”

“Sono 20-30 anni che i tedeschi ci devono spiegare come dobbiamo campare noi. Se non ti sta bene stai a casa tua” ha affermato Andrea Giambruno in televisione, durante il programma di Rete4 Diario del giorno. Queste parole hanno suscitato dibattiti accesi, poiché il giornalista ha espresso un punto di vista molto deciso sulle affermazioni del ministro della sanità tedesco. Ha poi continuato con un pizzico di ironia, suggerendo che Lauterbach dovesse semplicemente rimanere a casa, nella sua amata Foresta Nera, dove avrebbe potuto godersi il clima che preferisce.

È importante notare che Giambruno è stato oggetto di controversie recenti per la sua posizione scettica nei confronti del cambiamento climatico. Ha infatti mostrato un articolo del 1967 che sollevava preoccupazioni simili su eventuali pericoli ambientali. Questo atteggiamento ha ulteriormente alimentato le discussioni sui social media.

Recenti

Ultime News