15.5 C
New York
giovedì, Maggio 30, 2024

Buy now

Enrica Bonaccorti operata a cuore aperto: il messaggio accorato ai fan

Enrica Bonaccorti è stata sottoposta a un’operazione d’urgenza a cuore aperto durante l’estate, come riporta Repubblica. La notizia è stata comunicata direttamente dalla conduttrice attraverso i social media, dove ha condiviso una lettera emozionante.

Enrica Bonaccorti operata d’urgenza a cuore aperto: il racconto

Enrica Bonaccorti ha spiegato di non aver più postato nulla dal mese di luglio, e non perché fosse in vacanza su un’isola sperduta o avesse deciso di tagliare i legami con il suo pubblico. Nella lettera social, la conduttrice ha voluto condividere la sua esperienza per sensibilizzare i suoi lettori. Ha subito un’operazione improvvisa a cuore aperto e spera che il suo messaggio possa lasciare un segno di consapevolezza in tutti coloro che la leggono. Ha spiegato di non aver avuto alcun dolore al petto, nessun segnale di avvertimento. I sintomi che ha avvertito erano solo una grande stanchezza e mancanza di respiro, che attribuiva alla depressione e all’avanzare dell’età.

Tuttavia, il problema era di natura cardiaca. Un giorno, all’inizio di luglio, la conduttrice ha cominciato ad avvertire un prurito intenso in tutto il corpo. La sua pelle diventava rossa fuoco a chiazze, sembrava una bambina scottata che fuggiva da Hiroshima. Non aveva apportato modifiche nella sua alimentazione o nei farmaci, non si era esposta al sole. Semplicemente, il suo corpo stava gridando che qualcosa non andava. Ha fatto fare controlli approfonditi da un medico che ha scoperto un calcolo a un rene che, peraltro, non le aveva mai causato dolore.

Enrica Bonaccorti, cos’è successo alla conduttrice

Il messaggio social per sensibilizzare il suo pubblico

In realtà, il problema era di natura cardiaca e i medici hanno comunicato la notizia a Enrica Bonaccorti con grande preoccupazione. I cardiologi, spiega, l’hanno visitata il giorno successivo, visibilmente preoccupati, per comunicarle che c’era qualcosa di sbagliato nel suo cuore. È stata necessaria una tac seguita da una coronarografia, da cui è emerso che tutte le sue arterie erano ostruite. Le hanno detto che avrebbe dovuto attendere un paio di mesi. Inizialmente, hanno pensato di utilizzare degli stent, ma si sono resi conto che non sarebbe stato sufficiente. Per ripristinare il flusso sanguigno al cuore, erano necessari quattro bypass, utilizzando vene prelevate dalle gambe. L’operazione a cuore aperto è durata otto ore in totale.

La Bonaccorti ha poi voluto ringraziare pubblicamente i medici che le hanno salvato la vita. Ha concluso la sua lettera con un appello: fare tesoro della sua esperienza, cercare di controllarci il più possibile e sperare di avere la stessa fortuna che ha avuto lei. Le sue parole hanno toccato molti lettori, che hanno risposto con messaggi di affetto e sostegno.

Recenti

Ultime News